Ti vedo

Ti vedo.

Magari un po’ spento, a volte sereno, spesso un po’ perso in ciò che non credi. Ma sembri avviato verso un ritorno a te stesso e mi sembra che non puoi farne a meno perché ti chiama sempre più forte. Ma ancora indulgi in vecchi sogni obsoleti, che si ripresentano sotto nuove vesti ma sono sempre gli stessi.

Se fossi tuo nemico ti alletterei con offerte ambiziose, ti offrirei doni che ti leghino a me. Ma osservo il tuo cammino, il tuo procedere a tentoni, aspettando tranquillo che tu perda interesse verso falsi traguardi.

Che cosa ti è piaciuto di questa vita che hai fatto? Che cosa hai temuto si avverasse…

Non occorre che parli, che spieghi a te stesso, lo sai come me, siamo intimi amici.

Fai bene a fermarti lì dove trovi risposte, quando non pensi al futuro ma gusti te stesso. Ed è un attimo lungo, che conosci da sempre, affrancato dal tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com