Michael Ende – Momo

La lentezza evoca sensazioni a volte più chiare delle parole pazienza o calma quando si parla di rallentare i ritmi. Una vita impostata in modo convulso ci lascia privi di tempo da spendere come vogliamo, anche a far niente se è di quello che abbiamo bisogno.

Michael Ende – Momo. pdf

Poi vai in giro e incontri persone tremendamente indaffarate, in città più che in campagna. E sembra che ci sia una sorta di equazione che più ti allontani dalla natura, più frenetici i ritmi diventano. Ora legale, ora solare, traffico di punta.

Lindo Ferretti – Pons Tremolans… da ascoltare con ironia, se possibile

E ben sappiamo che si arriva al punto che si diventa apparentemente incapaci di rallentare. Se non abbiamo scadenze da rispettare, impegni impellenti da onorare… rallentiamo. Introduciamo nel nostro fare e nel nostro pensare la lentezza.

Se ci si rallenta abbastanza, pian piano ci si ferma. È una conseguenza naturale e ripartire, poi, non è difficile, anzi: si riparte più carichi.

 

Alan Watts – Dubbio

Nei periodi di felicità o piacere, di solito siamo abbastanza pronti a prendere coscienza dell’istante e a lasciare che l’esperienza sia tutto. […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.